CORONAVIRUS: LETTERA PAQUALE DEL VESCOVO DI MANTOVA - Rete civica del comune di San Benedetto Po

archivio notizie - Rete civica del comune di San Benedetto Po

CORONAVIRUS: LETTERA PAQUALE DEL VESCOVO DI MANTOVA

 

Viene pubblicata la lettera pasquale che il vescovo Marco ha indirizzato a tutti i fedeli della diocesi per accompagnare questa Pasqua “anomala” nell’intento di mantenere forte la comunione tra le nostre comunità nel nome del Signore Gesù.

La lettera si propone di offrire ai nostri cristiani alcune motivazioni spirituali e pastorali per celebrare una “liturgia domestica” della Settimana Santa seppur agganciata ai riti liturgici che possono seguire alla TV e via streaming. Sul sito della diocesi sono disponibili un sussidio pastorale e un video preparato dai seminaristi per accompagnare ogni giorno della settimana con preghiere e segni appropriati.

 

Cari fratelli e sorelle,

la Pasqua non è una cosa da fare, è una persona: “Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato! Celebriamo, dunque, la festa” (1Cor 5,7-8). Il Cristo pasquale, infatti, è ovunque si soffre, si crede,si prega, si invoca il suo Nome. “Signore, dove vuoi che facciamo la Pasqua?”. Quest’anno, più di altre volte, è vera per noi la parola di Gesù: “Devo fermarmi a casa tua” (Lc 19,5).

Prego per tutti, in modo particolare per le case che più hanno subito i colpi del male. Possa il Padre riparare le crepe causate dalla paura, dalla sofferenza e dalla morte versandovi l’oro dello Spirito che Gesù ha donato morendo per noi.

Vi abbraccio nel Signore e vi benedico

vostro vescovo Marco

 

Lettera del Vescovo di Mantova