CORONAVIRUS: - Rete civica del comune di San Benedetto Po

archivio notizie - Rete civica del comune di San Benedetto Po

CORONAVIRUS:

 

CORONAVIRUS - NUOVO D.P.C.M. 26.04.2020

 

CON IL D.P.C.M. DEL 26.04.2020, AVENTE VALIDITA' DAL 04.05.2020 AL 17.05.2020, SONO STATE ADOTTATE MISURE URGENTI PER FRONTEGGIARE L'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 VALIDE PER L'INTERO TERRITORIO NAZIONALE.

 

DI SEGUITO VENGONO RIPORTATE LE PRINCIPALI MISURE ADOTTATE:

 

a) CONSENTITI SOLO GLI SPOSTAMENTI MOTIVATI DA COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE O SITUAZIONI DI NECESSITA' OVVERO PER MOTIVI DI SALUTE; SI CONSIDERANO NECESSARI GLI SPOSTAMENTI PER INCONTRARE CONGIUNTI PURCHE' VENGA RISPETTATO IL DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO E IL DISTANZIAMENTO INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO E VENGANO UTILIZZATE PROTEZIONI DELLE VIE RESPIRATORIE; IN OGNI CASO E' VIETATO A TUTTE LE PERSONE FISICHE DI TRASFERIRSI O SPOSTARSI, CON MESSI DI TRASPORTO PUBBLICI O PRIVATI, IN UNA REGIONE DIVERSA RISPETTO A QUELLA IN CUI ATTUALMENTE SI TROVANO, SALVO CHE PER COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE, DI ASSOLUTA URGENZA OVVERO PER MOTIVI DI SALUTE; E' CONSENTITO IL RIENTRO PRESSO IL PROPRIO DOMICILIO, ABITAZIONIE O RESIDENZA;

 

b) I SOGGETTI CON SINTOMATOLOGIA DA INFEZIONE RESPIRATORIA E FEBBRE (MAGGIORE DI 37,5°C) DEVONO RIMANERE PRESSO IL PROPRIO DOMICILIO E LIMITARE AL MASSIMO I CONTATTI SOCIALI, CONTATTANDO IL MEDICO CURANTE;

 

c) E' FATTO DIVIETO ASSOLUTO DI MOBILITA' DALLA PROPRIA ABITAZIONE O DIMORA PER I SOGGETTI SOTTOPOSTI ALLA MISUTA DELLA QUARANTENA OVVERO RISULTATI POSITIVI AL VIRUS; 

 

d) E' VIETATA OGNI FORMA DI ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI O APERTI AL PUBBLICO; IL SINDACO PUO' DISPORRE LA TEMPORANEA CHIUSURA DI SPECIFICHE AREE IN CUI NON SIA POSSIBILE ASSICURARE ALTRIMENTI IL RISPETTO DI QUANTO PREVISTO DALLA PRESENTE LETTERA;

 

e) L'ACCESSO DEL PUBBLICO AI PARCHI, ALLE VILLE E AI GIARDINI PUBBLICI E' CONDIZIONATO AL RIGOROSO RISPETTO DI QUANTO PREVISTO DALLA LETTERA D) NONCHE' DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO; IL SINDACO PUO' DISPORRE LA TEMPORANEA CHIUSURA DI SPECIFICHE AREE IN CUI NON SIA POSSIBILE ASSICURARE ALTRIMENTI IL RISPETTO DI QUANTO PREVISTO DALLA PRESENTE LETTERA; LE AREE ATTREZZATE PER IL GIOCO DEI BAMBINI SONO CHIUSE;

 

f) NON E' CONSENTITO SVOLGERE ATTIVITA' LUDICA O RICREATIVA ALL'APERTO; E' CONSENTITO SVOLGERE INDIVIDUALMENTE, OVVERO CON ACCOMPAGNATORE PER I MINORI O LE PERSONE PER I MINORI O LE PERSONE NON COMPLETAMENTE AUTOSUFFICIENTI, ATTIVITA' SPORTIVA O ATTIVITA' MOTORIA, PURCHE' COMUNQUE NEL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI ALMENTO DUE METRI PER L'ATTIVITA' SPORTIVA E DI ALMENO UN METRO PER OGNI ALTRA ATTIVITA'; 

 

g) SONO SOSPESI GLI EVENTI E LE COMPETIZIONI SPORTIVE DI OGNI ORDINE E DISCIPLINA, IN LUOGHI PUBBLICI O PRIVATI; 

 

 

h) CHIUSI GLI IMPIANTI NEI COMPRENSORI SCIISTICI;

 

i) SOSPESE LE MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE, GLI EVENTI E GLI SPETTACOLI DI QUALSIASI NATURA CON LA PRESENZA DI PUBBLICO, IVI COMPRESI QUELLI DI CARATTERE CULTURALE, LUDICO, SPORTIVO, RELIGIOSO E FIERISTICO, SVOLTI IN OGNI LUOGO, SIA PUBBLICO SIA PRIVATO, QUALI, AD ES., FESTE PUBBLICHE E PRIVATE, ANCHE NELLE ABITAZIONI PRIVATE, EVENTI DI QUALUNQUE TIPOLOGIA ED ENTITA', CINEMA, TEATRI, PUB, SCUOLE DI BALLO, SALE GIOCHI, SALE SCOMMESSE E SALE BINGO, DISCOTECHE E LOCALI ASSIMILATI; NEI PREDETTI LUOGHI E' SOSPESA OGNI ATTIVITA'; L'APERTURA DEI LUOGHI DI CULTO E' CONDIZIONATA ALL'ADOZIONE DI MISURE ORGANIZZATIVE TALI DA EVITARE ASSEMBRAMENTI DI PERSONE, TENENDO CONTO DELLE DIMENSIONI E DELLE CARATTERISTICHE DEI LUOGHI E TALI DA GARANTIRE AI FREQUENTATORI LA POSSIBILITA' DI RISPETTARE LA DISTANZA DI ALMENO UN METRO. SONO SOSPESE LE CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE; SONO CONSENTITE LE CERIMONIE FUNEBRI CON L'ESCLUSIVA PARTECIPAZIONE DI CONGIUNTI E, COMUNQUE, FINO AD UN MASSIMO DI 15 PERSONE, CON FUNZIONE DA SVOLGERSI PREFERIBILMENTE ALL'APERTO, INDOSSANDO PROTEZIONI DELLE VIE RESPIRATORIE E RISPETTANDO RIGOROSAMENTE LA DITANZA DI SICUREZZA INTEPERSONALE DI ALMENO UN METRO;

 

j) SOSPESI I SERVIZI DI APERTURA AL PUBBLICO DEI MUSEI E DEGLI ALTRI ISTITUTI E LUOGHI DELLA CULTURA DI CUI ALL'ART.101 DEL D.LGS. N.42/2004 (CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO);

 

k) SOSPESI I SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA DELL'ART.2 D.LGS. N.65/2017 E LE ATTIVITA' DIDATTICHE IN PRESENZA NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO NONCHE' LA FREQUENZA NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO;

 

l) SOSPESI I VIAGGI D'ISTRUZIONE, INIZIATIVE DI SCAMBIO O GEMELLAGGIO, LE VISITE GUIDATE E LE USCITE DIDATTICHE PROGRAMMATE DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DI OGNI ORDINE E GRADO;

...omissis...

q) SOSPESE LE PROCEDURE CONCORSUALI PRIVATE AD ESCLUSIONE DEI CASI IN CUI LA VALUTAZIONE DEI CANDIDATI E' EFFETTUATA ESCLUSIVAMENTE SU BASI CURRICULARI OVVERO CON MODALITA' A DISTANZA; PER LE PROCEDURE CONCORSUALI PUBBLICHE RESTA FERMO QUANTO PREVISTO DALL'ART.87 COMMA 5 DEL D.L. 17.03.2020 N.18 E DELL'ART.4 DEL D.L. 08.04.2020 N.22;

...omissis...

t) SONO ADOTTATE, IN TUTTI I CASI POSSIBILI, NELLO SVOLGIMENTO DI RIUNIONI, MODALITA' DI COLLEGAMENTO DA REMOTO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A STRUTTURE SANITARIE E SOCIOSANITARIE, SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E COORDINAMENTI ATTIVIATI NELL'AMBITO DELL'EMERGENZA COVID-19, COMUNQUE GARANTENDO IL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO;

 

u) SOSPESE LE ATTIVITA' DI PALESTRE, CENTRI SPORTIVI, PISCINE, CENTRI NATATORI, CENTRI BENESSERE, CENTRI TERMINALI (FATTA ECCEZIONI PER L'EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI RIENTRANTI NEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA), CENTRI CULTURALI, CENTRI SOCIALI, CENTRI RICREATIVI;  

 

v) SOSPESI GLI ESAMI DI IDONEITA' DI CUI ALL'ART.121 DEL DLGS. 30.04.1992 N.285 DA ESPLETARSI PRESSO GLI UFFICI PERIFERICI DELLA MOTORIZZAZIONE CIVIE; CON APPOSITO PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE E' DISPOSTA, IN FAVORE DEI CANDIDATI CHE NON HANNO POTUTO SOSTENERE LE PROVE D'ESAME IN RAGIONE DELLA SOSPENSIONE, LA PROROGA DEI TERMINI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 121 E 122 D.LGS.30.04.1992 N.285;

 

w) E' FATTO DIVIETO AGLI ACCOMPAGNATORI DEI PAZIENTI DI PERMANERE NELLE SALE D'ATTESA DEI DIPARTIMENTI EMERGENZE E ACCETTAZIONI E DEI PRONTO SOCCORSO (DEA/PS), SALVE SPECIFICHE DIVERSE INDICAZIONI DEL PERSONALE SANITARIO PREPOSTO;  

 

x) L'ACCESSO DI PARENTI E VISITATORI A STRUTTURE DI OSPITALITA' E LUNGO DEGENZA, RESIDENZE SANITARIE ASSISTITE (RSA), HOSPICE, STRUTTURE RIABILITATIVE E STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI, AUTOSUFFICIENTI E NON, E' LIMITATA AI SOLI CASI INDICATI DALLA DIREZIONE SANITARIA DELLA STRUTTURA CHE E' TENUTA AD ADOTTARE LE MISURE NECESSARIE A PREVENIRE POSSIBILI TRASMISSIONI DI INFEZIONE;  

...omissis...

z) SOSPESE LE ATTIVITA' COMMERCIALI AL DETTAGLIO, AD ECCEZIONE DELLE ATTIVITA' DI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITA' INDIVIDUATE NELL'ALLEGATO 1, SIA NELL'AMBITO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI DI VICINATO, SIA NELL'AMBITO DELLA MEDIA E GRANDE DISTRIBUZIONE, ANCHE RICOMPRESI NEI CENTRI COMMERCIALI, PURCHE' SIA CONSENTITO L'ACCESSO ALLE SOLE PREDETTE ATTIVITA'.  SONO CHIUSI, INDIPENDENTEMENTE DALLA TIPOLOGIA DI ATTIVITA' SVOLTA, I MERCATI, SALVO LE ATTIVITA' DIRETTE ALLA VENDITA DI SOLI GENERI ALIMENTARI. RESTANO APERTE LE EDICOLE, I TABACCAI, LE FARMACIE, LE PARAFARMACIE. DEVE ESSERE IN OGNI CASO GARANTITA LA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO;

 

aa) SOSPESE LE ATTIVITA' DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE (FRA CUI BAR, PUB, RISTORANTI, GELATERIE, PASTICCERIE), AD ESCLUSIONE DELLE MENSE E DEL CATERING CONTINUATIVO SU BASE CONTRATTUALE, CHE GARANTISCONO LA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO. RESTA CONSENTITA LA RISTORAZIONE CON CONSEGNA A DOMICILIO  NEL RISPETTO DELLE NORME IGIENICO-SANITARIE SIA PER L'ATTIVITA' DI CONFEZIONAMENTO CHE DI TRASPORTO NONCHE' LA RISTORAZIONE CON ASPORTO FERMO RESTANDO L'OBBLIGO DI RISPETTARE LA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO, IL DIVIETO DI CONSUMARE I PRODOTTI ALL'INTERNO DEI LOCALI E IL DIVIETO DI SOSTARE NELLE IMMEDIATE VICINANZE DEGLI STESSI;

 

bb) SONO CHIUSI GLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE, POSTI ALL'INTERNO DELLE STAZIONI FERROVIARIE E LACUSTRI, NONCHE' NELLE AREE DI SERVIZIO E RIFORNIMENTO CARBURANTE, CON ESCLUSIONE DI QUELLI SITUATI LUNGO LE AUTOSTRADE, CHE POSSONO VENDERE SOLO PRODOTTI DA ASPORTO DA CONSUMARSI AL DI FUORI DEI LOCALI; RESTANO APERTI QUELLI SITI NEGLI OSPEDALI E NEGLI AEROPORTI, CON OBBLIGO DI ASSICURARE IN OGNI CASO IL RISPETTO DELLA DISTANZA INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO; 

 

cc) SOSPESE LE ATTIVITA' INERENTI SERVIZI ALLA PERSONA (FRA CUI PARRUCCHIERI, BARBIERI, ESTETISTI) DIVERSE DA QUELLE INDIVIDUATE NELL'ALLEGATO 2;

 

dd) GLI ESERVIZIO COMMERCIALI LA CUI ATTIVITA' NON E' SOSPESA AI SENSI DEL PRESENTE DECRETO SONO TENUTI AD ASSICURARE, OLTRE ALLA DISTANZA INTERPERSONALE DI UN METRO, CHE GLI INGRESSI AVVENGANO IN MODO DILAZIONATO E CHE VENGA IMPEDITO DI SOSTARE ALL'INTERNO DEI LOCALI PIU' DEL TEMPO NECESSARIO ALL'ACQUISTO DEI BENI;

 

ee) RESTANO GARANTITI, NEL RISPETTO DELLE NORME IGIENICO-SANITARIE, I SERVIZI BANCARI, FINANZIARI, ASSICURATIVI NONCHE' L'ATTIVITA' DEL SETTORE AGRICOLO, ZOOTECNICO DI TRASFORMAZIONE AGRO-ALIMENTARE COMPRESE LE FILIERE CHE NE FORNISCONO BENI E SERVIZI;

 

 

CLICCARE QUI PER SCARICARE IL TESTO INTEGRALE DEL DECRETO.

 

Le violazioni al presente Decreto verranno sanzionate.

 

 

Il Sindaco
dr. Roberto Lasagna